Logo di InfoVizzini.it
Fisco e Finanza
Legge di Stabilità, agevolazioni per giovani e famiglie
La Legge di stabilità per l'anno 2016, dopo un percorso piuttosto tortuoso, è stata approvata definitivamente dalle Camere. Il corposo provvedimento, composto da un solo articolo e da 999 commi, disciplina una serie di novità per l'anno 2016 tra le quali figurano agevolazioni, bonus e proroghe.

Imu-Tasi, abitazione in comodato ai figli Nella versione definitiva della Legge di stabilità 2016 è stata prevista la riduzione del 50 percento della base imponibile Imu-Tasi per gli immobili dati in comodato d'uso gratuito a figli o genitori. Il beneficio si applica purchè il contratto sia registrato (ciò comporta un onere una tantum di almeno 216 euro) e il comodante possieda un solo immobile in Italia, e risieda anagraficamente nonchè dimori abitualmente nello stesso Comune in cui è sito l'immobile concesso in comodato. Il beneficio si applica anche al caso in cui il comodante, oltre all'immobile concesso in comodato, possieda nello stesso Comune un altro immobile adibito a propria abitazione principale. Sono escluse dall'agevolazione le case di lusso classificate A/1, A/8 e A/9.

Carta famiglia Con il nuovo anno viene istituita la carta della famiglia, destinata ai nuclei con almeno tre figli minori a carico, costituiti da cittadini italiani o da cittadini stranieri regolarmente residenti nel territorio italiano. La carta sarà rilasciata dai Comuni alle famiglie in possesso di determinati requisiti sulla base della disciplina Isee, i quali saranno fissati da un decreto attuativo da emanare entro marzo. La carta servirà per l'accesso a sconti sull'acquisto di beni o servizi ovvero a riduzioni tariffarie concesse dai soggetti pubblici o privati che intendano contribuire all'iniziativa.

Card culturale da 500 euro Ai giovani cittadini italiani che nell'anno 2016 compiono 18 anni sarà assegnato un bonus dell'importo di 500 euro da utilizzare per iniziative culturali. La carta elettronica in dotazione potrà essere utilizzata per l'acquisto di libri, ingresso al cinema, teatro, musei, mostre, spettacoli dal vivo e ancora per visitare gallerie, aree archeologiche e parchi naturali. Per quanto riguarda i criteri, le modalità di attribuzione e utilizzo del bonus saranno disciplinati da un Dpcm di prossima emanazione. L'importo del bonus erogato non costituisce reddito imponibile.

Bonus da 1.000 euro per acquisto strumenti musicali E' stato istituito per l'anno 2016 un contributo di mille euro per gli studenti iscritti ai conservatori e ai licei musicali da utilizzare per l'acquisto di strumenti musicali nuovi. Il bonus non sarà erogato sotto forma di denaro, ma tramite il riconoscimento di uno sconto di 1.000 euro sul prezzo di acquisto dello strumento musicale; di conseguenza al negoziante o artigiano produttore, che concede lo sconto, sarà riconosciuto un credito d'imposta da utilizzare immediatamente a compensazione di eventuali debiti d'imposta.

Bonus mobili per giovani coppie Una nuova detrazione Irpef è stata prevista per le coppie giovani anche di fatto. Il nucleo deve essere costituito da almeno tre anni e in cui almeno uno dei componenti abbia meno di 35 anni. Le spese sostenute nell'anno 2016 per l'acquisto di mobili da adibire ad arredo dell'unità immobiliare acquistata e da adibire ad abitazione principale danno diritto a un detrazione fiscale del 50 percento. Il limite di queste spese ammonta a 16.000 euro e dà diritto a una detrazione Irpef massima di 8.000 euro da suddividere in dieci quote annuali di pari importi. Per esplicita previsione normativa tale detrazione non è cumulabile con quella per l'acquisto dei mobili riferiti ad interventi di recupero del patrimonio edilizio.

Sgravio contributivo per nuove assunzioni Per il 2016 è stata prorogata la decontribuzione per i neo assunti con contratti a tempo indeterminato. Ma l'esonero dal versamento è sceso al 40 percento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro nel limite di 3.250 euro su base annua per un massimo di 24 mesi. Potranno accedere allo sgravio tutti i datori di lavoro del settore privato che durante l'anno 2016 assumeranno a tempo indeterminato anche part time. Risultano esclusi dal bonus le assunzioni di colf, apprendisti e intermittenti. Requisito fondamentale per accedere alla decontribuzione è lo status del lavoratore, il quale non deve aver prestato attività nei sei mesi precedenti la nuova assunzione. Il datore di lavoro non può usufruire dello sgravio se per lo stesso lavoratore ha già ottenuto l'agevolazione dell'esonero triennale previsto dalla legge di stabilità 2015.

Detrazione Iva acquisto casa È stata introdotta una detrazione Irpef del 50 percento dell'importo corrisposto per il pagamento dell'Iva sull'acquisto di unità immobiliari a destinazione residenziale, di classe energetica A o B, cedute dalle imprese costruttrici. L'acquisto deve essere effettuato nell'anno 2016 e la detrazione dall'Irpef, fino a concorrenza del suo ammontare, sarà ripartita in 10 anni a quote costanti.

Bonus rientro cervelli È prorogata a tutto il 2016 e il 2017 la disciplina fiscale agevolata in materia di rientro dei lavoratori dall'estero, cosiddetti "cervelli in fuga". Il bonus consiste nella detassazione ai fini Irpef del reddito da lavoro del 70 percento o 80 percento, secondo il sesso del lavoratore, in favore dei soggetti che sono rientrati in Italia entro il 31 dicembre 2015.

Credito d'imposta per sistemi di videosorveglianza Per l'anno 2016 viene istituito un credito d'imposta a favore delle persone fisiche che, al di fuori della loro attività di lavoro autonomo, installano sistemi di videosorveglianza digitale "o allarme" ovvero stipulano contratti con istituti di vigilanza per la prevenzione di attività criminali.

Bonus ristrutturazione immobili Prorogata fino al 31 dicembre 2016 la detrazione del 50 percento sulle spese di recupero edilizio degli immobili residenziali. La spesa massima su cui applicare il bonus è di 96mila euro per unità immobiliare per interventi di manutenzione straordinaria. La semplice manutenzione ordinaria è agevolata solo per le parti comuni condominiali. Prorogata anche la detrazione del 65 percento per gli interventi sul risparmio energetico.

Canone Rai in bolletta A partire dal 2016 il pagamento del canone Rai sarà inserito nella bolletta della luce. Il canone, il cui importo scende da 113,50 a 100,00 euro, si dovrà pagare in 10 rate di uguale importo che vanno ad aggiungersi al dovuto per il consumo dell'energia elettrica. Sono obbligati al pagamento tutti i contribuenti in possesso di un apparecchio tv atto a ricevere i programmi televisivi, indipendentemente dal fatto che venga usato o meno. E' una tassa sul possesso e non sulla visione dei programmi Rai. Al momento risultano esclusi tablet, pc e smartphone. Il canone Rai 2016 dovrà essere pagato solo dagli intestatari di un'utenza domestica e solo sulle prime case, anche se in affitto. La Legge di stabilità ha previsto, anche, l'abrogazione della possibilità di non pagare il canone Rai per suggellamento dell'apparecchio televisivo, cioè l'impacchettamento del televisore.

Contante a 3.000 euro Dall'1 gennaio più libertà sull'uso del denaro contante il cui limite sale a 2.999,99 euro. Il vecchio limite, fino al 31 dicembre 2015, era di 999,99 euro, introdotto dal Governo Monti con la manovra salva Italia del dicembre 2011. Se da un lato il limite all'uso della moneta contante passa a 2.999,99, dall'altra la soglia a mille euro rimane per i money transfer (rimesse di denaro con l'estero). Anche la pubblica amministrazione rimane vincolata alla vecchia disciplina, infatti per i pagamenti, anche di stipendi e pensioni, per somme uguali o superiori a mille euro dovranno essere utilizzati gli strumenti telematici.
» Condividi questa notizia:
11/01/2016 | 8366 letture | 0 commenti
Commenti (0)

I commenti per questa notizia sono disabilitati.
Cerca nel sito
Seguici anche su...
Pubblicità
Banner pubblcitario Fotoideatreg.com
Banner pubblicitario 180x180 pixel
Eventi
Manifestazioni
Quando: 04/03/2017
Dove: Vizzini
Ricorrenze
Quando: 27/01/2017
Dove: Vizzini
Articoli
RUBRICHE | Economia
22/01/2017 | 491 letture
di G.A.
RUBRICHE | Medicina
05/07/2016 | 1215 letture
di C.S.
RUBRICHE | Fisco e Finanza
11/01/2016 | 8366 letture
di C.B.
RUBRICHE | Terza pagina
10/07/2014 | 7888 letture
di L.S.
RUBRICHE | I racconti di Doctor
28/12/2012 | 8507 letture
di D.
Conferimento rifiuti
Personalizza il sito
Scegli il colore del tuo layout:
Newsletter
Iscrizione
Cancellazione
Meteo
Le previsioni per i prossimi 7 giorni a Vizzini.
Per i dettagli clicca qui.
Collabora e segnala
Vuoi segnalare un problema di cui InfoVizzini.it dovrebbe occuparsi? Ti piacerebbe diventare uno dei nostri collaboratore? Stai organizzando un evento? Desideri inviarci una foto o un video su Vizzini?